Condividi

Una corretta Alimentazione

La miglior medicina è ciò che mangiamo ogni giorno

Il ruolo di frutta, verdura e pesce

I nutrizionisti suggeriscono un'alimentazione ricca soprattutto di frutta, verdura e con un adeguato contenuto di cereali e legumi. Questa alimentazione protegge dalla comparsa di diverse patologie, in particolare da alcuni tipi di tumori e dalle malattie cardiovascolari.

Frutta, verdura e legumi, infatti, svolgono un'azione protettiva prevalentemente di tipo antiossidante, rallentando i processi di invecchiamento e le reazioni che sono all'origine di diverse forme tumorali.

Bisognerebbe mangiare il pesce (fresco o surgelato) almeno due volte alla settimana e limitare il consumo di grassi, soprattutto quelli di origine animale (es. burro, strutto, ecc.), privilegiando l'olio extravergine di oliva.

Quanto è varia la tua alimentazione?

Molte persone pensano di “alimentarsi correttamente” nel corso della giornata, ma adottano delle abitudini alimentari scorrette se non addirittura errate, dall’altra parte molte persone pensano che i loro problemi siano dovuti al fatto che “mangiano male” mentre in realtà abusano del cibo o mangiano sempre le stesse cose.

Ciascuno dovrebbe adottare un regime alimentare il più vario possibile cercando di inserire tutte le sostanze nutritive necessarie all'organismo per mantenersi in buona salute (proteine, sali minerali e vitamine, carboidrati, grassi).

Ogni giorno introduciamo cibo nel nostro organismo, ma quali alimenti introduciamo? Se ciascuno di noi provasse ad annotare per qualche giorno ciò che mangia, si accorgerebbe dell’incredibile ripetitività dell’alimentazione quotidiana.

Per esempio: caffè, latte e cereali a colazione, pasta una volta al giorno e carne con verdure a cena. In realtà questa è una dieta molto monotona che espone il nostro intestino al contatto giornaliero con le stesse molecole alimentari.

 

Chiedi ora il campione gratuito

banner campione gratuito

La salute migliora mangiando un po' di tutto

Giorno dopo giorno, se la microflora del nostro intestino è compromessa e la mucosa non è integra, le sostanze che introduciamo abitualmente possono entrare in contatto con il nostro sistema immunitario e innescare una intolleranza alimentare.

Un’ alimentazione varia si fonda su due concetti: di biodiversità degli alimenti e di stagionalità degli alimenti. Per fare un esempio pratico, pensiamo alla pasta asciutta, noi italiani consumiamo pasta praticamente ogni giorno; maccheroni, spaghetti, linguine….apparentemente diversi fra loro, ma tutti fatti di farina di frumento!

Se non possiamo rinunciare alla pasta cerchiamo di fare in modo che non sia sempre e solo di frumento. Una buona abitudine, ad esempio, potrebbe essere il riso il lunedì, il farro il martedì, il mais il mercoledì, il frumento il giovedì…e così via.

Per condire non usiamo sempre e solo sugo di pomodoro, alterniamo con verdure di stagione, pesce, legumi.

Limita gli alimenti "artificiali"

Nel corso dell'evoluzione l'uomo ha modificato la sua alimentazione, si è passati dal consumare alimenti offerti dalla natura, non manipolati, ad alimenti modificati addirittura geneticamente. Da alimenti stagionali, per cui al variare della stagione variava di conseguenza anche l'alimentazione, ad alimenti "forzati" a crescere in qualsiasi periodo dell'anno.

Ad esempio, mangiamo peperoni, melanzane e zucchine anche in inverno sebbene siano verdure tipicamente estive. Ma ci siamo mai chiesti come fanno a crescere in inverno? Non hanno solo bisogno di una serra, ma anche di fertilizzanti chimici e di pesticidi, vera minaccia dell'integrità della barriera intestinale, che nemmeno un accurato lavaggio può eliminare completamente.

I Colori della Salute

Scegli sempre frutta e verdura di colore diverso nell’arco della giornata, ogni colore ha specifiche proprietà protettive per la salute.

Bianco


Aglio, cavolfiore, cipolla, finocchio, funghi, mele, pere, porri, sedano..

Rosso


Pomodori, rape, ravanelli, peperoni, anguria, arance rosse, ciliegie, fragole.

Giallo/Arancio


Arance, limoni, mandarini, pompelmi, melone, albicocche, pesche, nespole, carote, peperoni, zucca, mais.

Blu/Viola


Melanzane, radicchio, fichi, frutti di bosco (lamponi, mirtilli, more), prugne, uva nera.


Verde


Asparagi, agretti, basilico, biete, broccoli, cavoli, carciofi, cetrioli, cicoria, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine, uva bianca, kiwi.



Dott.ssa Sara Cordara, nutrizionista specialista in scienza dell'alimentazione.


Ortis non fornisce consulenza scientifica, medica o sanitaria. Le informazioni che trovi su questo sito non costituiscono pareri professionali e non possono sostituire il consulto medico. Ti invitiamo perciò a rivolgerti esclusivamente al tuo medico per diagnosi e/o terapie.

Chiedi ora il campione gratuito

banner campione gratuito